NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vasto, ecco il piano per la riapertura delle scuole

ddea953a-6aa9-4410-a096-f7cb6befc04a.jpg  

Si è tenuta oggi presso la sala Consiliare del Comune di Vasto una conferenza stampa in cui l’Amministrazione Comunale ha illustrato il Piano per la riapertura delle scuole cittadine del primo ciclo secondo il seguente calendario.

cb6e2b72-40b5-4653-85a5-16790ceea9c9.jpg  998fcecc-471a-40b1-8aa8-c8186f0a4db8.jpg
Il primo settembre ripartirà l’asilo nido San Paolo.
Il 14 settembre la Tana dei cuccioli presso la nuova sede di “Città del sole” in Via Incoronata, 96.
Il 14 settembre ripartiranno anche tutte le altre scuole, salvo nuove decisioni regionali.
Restano invariate le sedi delle scuole Peluzzo, Spataro, Rossetti, Incoronata, Martella , San Lorenzo, Smerilli e Via Spalato.
Si sta lavorando perché possa riaprire ,con una nuovo appalto in concessione anche l’asilo nido di Stella Maris.

Subiranno cambiamenti di sede le seguenti Scuole: Ritucci Chinni, Santa Lucia, Aniello Polsi e Paolucci.

Gli alunni delle classi terze , quarta e quinta della Ritucci Chinni saranno trasferiti presso l’oratorio dell’Opera Salesiana in Via San Domenico Savio, mentre le classi prima e seconda saranno trasferite presso la parrocchia di San Marco in Via Maddalena.

Tutte le nove classi dell’Infanzia della Scuola Santa Lucia saranno trasferite presso la Scuola Primaria Martella in Via Bachelet . Sarà previsto, per i più piccoli, un ingresso dedicato da Piazza Baden Powell.

Le sei classi della Scuola Aniello Polsi saranno trasferite all’ex sede della Tana dei Cuccioli in Via Incoronata.

Le novi classi della Scuola Media Paolucci verranno trasferite presso l’Istituto San Gabriele di Viale D’Annunzio.
In merito al alcuni articoli di stampa dei giorni scorsi il sindaco Francesco Menna e l’assessore Anna Bosco, con delega alle Politiche Scolastiche hanno chiarito che nel caso della Scuola Media Paolucci l’abbattimento delle tramezzature non crea nessun rischio sulla sicurezza né sulla staticità. Dalle relazioni dei tecnici si tratta, infatti, di rimuovere alcune pareti in muratura costruite circa 20 anni fa per aumentare il numero delle aule originario, pareti dunque che non interferiscono in nessun modo con le mura portanti.
Dalla documentazione fotografica si può riscontare la realizzazione delle stesse sopra la pavimentazione esistente a dimostrazione che si tratta di tramezzi realizzati successivamente all' anno di costruzione. Le prove di carico, le verifiche statiche e dinamiche sono state fatte sul plesso Paolucci nel 2005 e nel 2009 ed a queste hanno fatto seguito due interventi di consolidamento molto importanti. Ad oggi la Scuola Paolucci è verificata e non corre rischi dal punto di vista statico.
Vogliamo poi rassicurare i genitori della Primaria Ritucci Chinni rispetto all’orario scolastico che necessariamente terrà conto delle esigenze dei genitori che dovranno raggiungere entrambe le nuove sedi. Le scelte operate sono state le migliori tra le possibili presentate.
In ultimo Rassicuriamo i genitori che all’interno dei plessi verranno rispettate tutte le misure di sicurezza, di distanziamento, di igienizzazione e controllo.” hanno concluso il sindaco e l’assessore.

Sono stati ringraziati gli uffici che hanno collaborato in questi mesi ed in particolare l’ufficio Scuola, servizi e Lavori Pubblici con i rispettivi dirigenti e P.O., gli studi tecnici e le imprese incaricate dei cantieri più importanti: Studio F.L.Z ,Studio Ing.Tascone, le imprese Di Bernardo, Grassi e Cicchini che nei due cantieri di messa a norma della Scuola Martella e Rossetti sono stati chiamati a fare i conti anche con la predisposizione delle aule alla luce delle normative anti-covid.

Nell'ambito della conferenza stampa l' Amministrazione Comunale ha voluto riconoscere un attestato di merito al Prof.Massenzio Terranova per la forza e l'impegno speso volontariamente in questo periodo nella predisposizione e verifica delle aule.