NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Variante S.S.16, il Comune di Vasto chiede incontro urgente al Ministero e all’ANAS

L’Amministrazione Comunale di Vasto ha sollecitato il Ministero delle Infrastrutture e l’Anas ad un incontro urgente al fine di discutere della variante alla Statale 16 Adriatica. Con due delibere (la n. 44 del 03.04.2017 e la n. 79 del 29.08.2019) il Consiglio Comunale ha definito la necessità di realizzare una variante alla S.S. 16 che lambisca la Città verso l’entroterra e non verso la costa. Diversi i motivi di tale scelta: in primis la sicurezza. E’ di questi giorni l’ennesimo incidente mortale nel tratto litoraneo in questione e poi in ragione di molteplici aspetti, in particolare di ordine paesaggistico, idrogeologico e di sviluppo turistico dell’area costiera.
Il progetto che l’ANAS ha promosso, invece, prevede il passaggio tra gli abitati di Vasto Marina e di Vasto in un’area che rappresenta uno dei contesti di territorio più fragili dal punto di vista idrogeologico ed, al contempo, di maggior pregio naturalistico e turistico. Le delibere dall’Assise Civica hanno trovato riscontro anche negli uffici tecnici comunali che hanno espresso pareri negativi per il progetto lungo la costa. La stessa contrarietà è stata manifestata anche all’Ing. Antonio Marasco dell’ANAS nel corso dell’ultimo sopralluogo il 30 settembre scorso.