NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In corso un nuovo scambio Erasmus+ che coinvolge i giovani vastesi

 aa.jpg

Nuovo appuntamento europeo per il Polo Liceale Mattioli di Vasto dove, lunedì 18 febbraio, è iniziato uno scambio Erasmus+ che coinvolge i licei di 3 paesi europei, Italia, Repubblica Greca di Cipro e Bulgaria, impegnati in un progetto di innovazione metodologica nell’insegnamento delle discipline STEM, ossia quelle dell’aera scientifica.
Dopo l’accoglienza sulle note dell’inno europeo, suonato dall’orchestra del Liceo Musicale, gli studenti bulgari e ciprioti, con i rispettivi docenti, sono stati impegnati in una serie di attività culturali e didattiche, in parte realizzate dai ragazzi del Mattioli con la supervisione della coordinatrice del progetto Prof.ssa Carla Orsatti.

Nel pomeriggio, dopo la visita guidata del centro storico, le due delegazioni straniere accompagnate dai loro ospiti italiani sono state ricevute in Municipio dal vice sindaco Giuseppe Forte e dagli assessori Luigi Marcello e Gabriele Barisano. Forte ha sottolineato l’importanza di questi momenti internazionali di scambio e di confronto, soprattutto per le nuove generazioni.
L’avventura di questi ragazzi li porterà non solo alla scoperta della ricchezza artistica, paesaggistica e culturale del nostro territorio, ma costituisce una opportunità preziosa di condividere le strategie di
apprendimento delle materie STEM, acronimo che indica le discipline scientifiche. Il progetto, ideato e coordinato dal Mattioli come scuola capofila, è stato accolto con entusiasmo e accompagnerà l’azione didattica delle scuole coinvolte fino al prossimo anno scolastico.